Scrivimi Ancora

domenica 23 novembre 2014
Scrivimi Ancora a.k.a. #ScrivimiAncora (Love, Rosie) è un film del 2014 diretto da Christian Ditter (French for Beginners; Kebab for Breakfast) con Lily Collins (Biancaneve; Shadowhunters - Città di Ossa) e Sam Claflin (Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare; Hunger Games: La ragazza di fuoco). E' tratto dal romanzo di Cecelia Ahern Where rainbows ends, già nota al grande pubblico per P.S. I Love You.

La storia segue le vite di Rosie ed Alex, grandi amici sin dall'infanzia. Durante i festeggiamenti per il suo diciottesimo compleanno, Rosie si ubriaca e bacia Alex, dimenticandosene completamente il mattino successivo. Il ragazzo, credendo erroneamente che lei voglia solo far finta che non sia accaduto, si fa' avanti con una popolare ragazza della loro scuola, Bethany, portandola al ballo al posto di Rosie. Quest'ultima, allo stesso modo, per ripicca invita Greg, un belloccio tutto muscoli e niente cervello che le fa' il filo. Con lui deciderà di perdere la verginità quella sera stessa, trovandosi, tuttavia, in una situazione ai limiti dell'assurdo.
Alla fine, nel disperato tentativo di lasciarsi tutto alle spalle, Rosie ed Alex iniziano a progettare di lasciare Dublino alla volta di Boston, dove entrambi potranno frequentare il college. E sarà proprio il giorno in cui Rosie riceverà la lettera di accettazione dall'univesrità, che qualcosa di inaspettato sconvolgerà completamente la sua vita, forse per sempre...

Le riprese sono iniziate nel Maggio 2013 a Toronto, per poi spostarsi a Dublino.
Il film è stato distribuito nel Regno Unito il 22 Ottobre 2014, mentre in Italia, dopo essere stato presentato in anteprima al Festival Internazionale del Film di Roma, è stato rilasciato il 30 Ottobre.

Siete già andati a vedere Scrivimi Ancora? No?
Bè, allora cosa ci fate ancora qui, sbrigatevi!
Volete che vi dica di più? Cosa lo rende un film da non perdere?
Molte cose, secondo me. Ma partiamo con ordine: la storia è piuttosto semplice e canonica, non si può dire il contrario, con due protagonisti amici sin dall'infanzia che non hanno il coraggio di confessarsi i reciproci sentimenti, temendo di rovinare irrimediabilmente il loro rapporto. Eppure c'è di più, un retrogusto speziato che rende questa una commedia sentimentale diversa, una spanna più in alto rispetto alle altre.
E' spassosa l'ironia usata per dipingere i rapporti che si instaurano tra i vari personaggi e quando ho scoperto che il regista ha diretto anche la serie tedesca Kebab for Breakfast, ho stabilito che nelle atmosfere me la ricordava davvero molto - una serie molto carina e divertente, che vi consiglio nel caso non l'abbiate mai vista. Viene sempre mantenuto un buon equilibrio tra commedia e romanticismo, facendo sì che anche nei momenti più intensi non si rischi di far salire alle stelle i livelli di diabete. La narrazione, inoltre, segue un ritmo altalenante che mantiene sempre desta l'attenzione dello spettatore.
Scrivimi Ancora è una storia che parla di scelte e delle conseguenze che queste possono avere sulla nostra vita, nel bene e nel male. Oserei dire anche del coraggio che queste scelte necessitano e dei motivi che ci spingono a nasconderci, a vivere una vita che ci rende infelici quando sarebbe stato così semplice allungare la mano e afferrare ciò che realmente desideravamo. Inutile dire che avrei preso a calci nel sedere i protagonisti per più della metà del tempo, che ci volete fare - sono un tipo alquanto passionale. In effetti, i due protagonisti dimostrano una certa ingenuità di fondo che, se da un lato mi ha terribilmente urtato il sistema nervoso, dall'altro devo ammettere risulti molto verosimile. Per quanto certe faccende, forse, avrebbero potuto essere risolte più velocemente e con meno complicazioni - ma soprattutto senza rischiare un mio ricovero immediato nel reparto psichiatrico dell'ospedale più vicino.
I due attori protagonisti sono assolutamente perfetti insieme, si avverte sul serio la chimica e il trasporto emotivo, sintomo del loro impegno nell'interpretare al meglio i rispettivi ruoli - credo di essermi definitivamente innamorata di Sam Claflin in questo film. Plaudo soprattutto all'interpretazione di Lily Collins, non tanto perché pensi sia più brava del collega, ma perché la sua Rosie è così adorabile da rendere impossibile a chiunque non affezionarsi. Così vera in tutte le sue incertezze, nei suoi sbagli, nei suoi sorrisi e nei suoi pianti; una donna in cui potersi immedesimare, da poter comprendere e di cui prendere le parti.
Perfetti anche i personaggi secondari, chi divertente e chi odioso - per esempio, giusto per fare un nome a caso, Bathany, a cui ho augurato con tutto il cuore di essere investita da un camion.
Dite che esagero?
Aspettate di conoscerla, e poi vedremo se non la odierete almeno la metà di quanto l'ho odiata io.
Oltre a ciò, all'intera storia fa' da sottofondo un revival dei grandi successi musicali degli ultimi dieci-quindici anni, che sicuramente renderà felici tutti i nostalgici.
In conclusione, per non tirarla troppo per le lunghe, è un film che vi consiglio di tutto cuore: a chi ama le commedie romantiche, ma anche no, perché storia che si adatta perfettamente ad ogni palato - per esempio, è piaciuta anche ad una mia amica che in generale le detesta. Quindi non perdete altro tempo e fatemi sapere cosa ne pensate, o condividete con me la vostra opinione nel caso l'abbiate già visto!

Buona Visione!

0 commenti:

Posta un commento