Parere personale su "The Avengers"

martedì 8 maggio 2012
Ed eccomi qui a parlarvi di un altro fantastico film: The Avengers.

La pellicola è incentrata sul gruppo dei Vendicatori, supereroi dei fumetti Marvel, prodotto dai Marvel Studios e distribuito da Walt Disney Studios. Essa rappresenta un crossover cinematografici tra vari protagonisti di film prodotti dagli studi Marvel: "Iron Man", "L'incredibile Hulk", "Thor" è "Captain America - Il primo vendicatore". L'incontro fra questi eroi era già stato ripetutamente menzionato nei vari film, ciascuno dei quali conteneva un riferimento ad un altro: ad esempio, ne "L'incredibile Hulk", compare Tony Stark che parla proprio della composizione di un team; in "Iron Man 2" appare qualcosa di simile allo scudo di Capitan America e, alla fine della pellicola, si vede l'agente dello S.H.I.E.L.D. Phil Coulson reperire il martello di Thor, come nell'intro dell'omonimo film.

In Italia e in altri paesi del mondo il film è uscito il 25 Aprile, mentre nel paese d'origine è stato distribuito il 4 Maggio. "The Avengers" è stato rilasciato anche in versione 3D.

Il film, in sole due settimane dal lancio, ha incassato circa 654,838 milioni di dollari in tutto il mondo, in particolare negli Stati Uniti, nelle prime 72 ore di programmazione, ha incassato 200,3 milioni di dollari, stabilendo il record per il miglior esordio, battendo "Harry Potter e i doni della morte - Parte II". In Italia il film, in sole due settimane, ha incassato 14,057,838 milioni di euro, diventando il film più visto.

La scena si apre con Nick Fury che raggiunge una base della NASA all'interno della quale il dottor Erik Selving sta effettuando degli esperimenti su un misterioso cubo, detto Tesseract, recuperato da Howard Stark negli anni '40, durante la ricerca del cadavere di Steve Rogers/Capitan America (scena presente nel film dedicato a quest'ultimo). A vegliare costantemente su tutto è Clint Barton/Occhio di Falco, anch'egli agente dell S.H.I.E.L.D.
Improvvisamente il Tesseract apre un varco dimensionale ed appare Loki, armato di uno strano scettro con il quale uccide alcuni agenti, strega il dottor Selving e Clint Barton, e fugge impadronendosi del cubo. A questo punto Nick Fury invia l'agente Coulson a richiamare un gruppo di persone già note allo S.H.I.E.L.D., con l'intento di creare una speciale squadra d'azione.

Dal mio punto di vista, uno dei punti di forza è rappresentato proprio dalla profonda diversità che divide e unisce i vari personaggi. Un mix perfetto di azione e humor, capace di trascinare lo spettatore, di coinvolgerlo, appassionarlo. La scena dello scontro finale, poi, è davvero spettacolare, incredibile.

Il regista, Joss Whedon, è famoso per serie tv come "Buffy - L'ammazzavampiri", "Angel" e "Dollhouse". Un diverso modo di fare, il suo, che ha reso questo film certamente diverso dagli altri e forse, per questo motivo, particolarmente speciale.
Davvero buone anche le performance degli attori - anche se, devo ammetterlo, in più di qualche punto mi sono distratta... quando li vedrete capirete il perché.

Per cui, se non siete ancora andate a vederlo, fatelo! E buona visione.

0 commenti:

Posta un commento